A day in Amalfi

Amalfi occupa un posto speciale nel mio cuore. Era nel lontano 2008, quando sono venuta per la prima volta in Italia, che ho visitato questa bellissima città. Sono passati nove anni (nove... non ci credo!), ma Amalfi rimane sempre la stessa - ed è per questo che la amo cosi tanto. Faccio sempre colazione con cappuccino e cornetto al cioccolato ad un bar a prima vista nascosto, La Dolce Vita, nella pace e tranquillità. Poi, proseguo e vado sempre sulla stessa spiaggia, Silver Moon, rinuncio sempre alle ciabatte per le pietre invece della sabbia, preferendo un cosiddetto "massaggio naturale" ai miei piedi. Mi tuffo sempre sulla stessa acqua azzurra e pulita, a qualsiasi ora del giorno.

E poi, all'ora di pranzo mi alzo e vado in un mini market locale, mi faccio un panino d'asporto, mi siedo sulle scale del Duomo di Amalfi, e mi sciolgo nell'internazionalità di questo posto: i turisti si stanno scattando i selfie, assaggiano per la prima volta il vero sorbetto al limone, sorridono e si rilassano. Sembra che stai in una capitale europea invece della città piccola sulla costiera Amalfitana, ma non è cosi: la cosa per qui adoro proprio Amalfi a qualsiasi altra città della costiera, sta proprio nel fatto che, nonostante centinaia di turisti, conserva la sua genuinità e lo spazio che ti permette di muoverti liberamente.

Prossima tappa - gelato da Savoia, quello artigianale ed estremamente buono. E poi faccio una specie di hiking: salgo le stradine strette e le scale, passo tra le case colorate fino ad arrivare, completamente esaurita dopo la salita, ma altrettanto felice, ad un punto da dove ci si ammira tutta la città, il duomo visto da sopra, i giardini, le piante di limoni e il mare infinito.

La seconda parte della giornata la trascorro, come sempre, sulla spiaggia, godendomi la vista, le barche che passano e cercando di individuare in che lingua parlano i turisti attorno a me.

Al ritorno non prendo mai il traghetto: il pullman che va direttamente a Salerno mi porta sulla strada curvata che abbraccia tutta la costiera permettendomi di godere la vista appieno, e passando per le città altrettanto degni di essere visitati: Erchie, Cetara, Vietri sul Mare, Atrani.