Come imparare una lingua straniera

All you need is wi-fi and a dream.

Prima di trasferirmi in Italia, a stento parlavo l'inglese. La mia insegnante mi diceva che ero brava, facevo le lezioni private, ma ora, guardando indietro, capisco che sapevo forse 30% di quello che so oggi. Poi mi trasferì in Italia e mi ritrovai al liceo linguistico. Boom! Tre nuove lingue completamente diverse + l'inglese che sapevo così così + quasi totale assenza della pratica della mia lingua madre = un frullato al posto del cervello e, quando parlavo, letteralmente usavo le parole di 5 lingue diverse. E non riuscivo a controllarlo, ciò che dicevo non faceva proprio senso.

Col tempo mi sono abituata a controllare questo flusso di coscienza e ci sono riuscita a mettere un po' in ordine tutte queste parole, termini, frasi nella mia testa. Ora posso dire che, a parte il russo e l'ucraino, parlo liberamente l'inglese, in cui sto per conseguire il livello C2, parlo al livello intermedio lo spagnolo, riuscirò a farmi capire se vado in Francia e, ultimamente, sono particolarmente attratta dal Portoghese. 

 

Oggigiorno sapere le lingue è fondamentale. Tutti i datori di lavoro pretendono dal candidato la conoscenza di almeno una lingua straniera per lavorare. Il mondo digitale sta creando sempre più neologismo i quali, spesso, provengono dall'inglese o dalle altre lingue. Il secolo in cui viviamo è il secolo dei viaggi, dei spostamenti, della globalizzazione - dunque, per comunicare, per crescere personalmente e lavorativamente, servono le lingue. Più ne sai, meglio è.

 

Ma, come spesso accade, è più facile dire che fare. E infatti, sappiamo tutti che per imparare una lingua straniera, soprattutto se è una lingua totalmente diversa dalla tua, è un compito complesso. Spesso, la gente, nel processo, perde la motivazione e la fiducia in sé e quindi lascia perdere l'iniziativa. Ma come possiamo combattere questa paura davanti ad una lingua, ad una cultura, o meglio, ad un mondo diverso? Oggi cercherò di illustrarvi delle regole che ho seguito e i quali mi hanno aiutato significativamente in questi lunghi processi.

Motivazione

Per quanto possa essere banale, lo metto al primo posto nella mia lista perché la motivazione è fondamentale. In tutto. Le lingue straniere non è una eccezione. Potrebbe essere il desiderio di trasferirsi in un altro paese che ti spinge di aprire il libro e iniziare con lo studio. Potrebbe essere la semplice voglia di poter esprimersi quando ci si viaggia. Potrebbe essere l'amore e la voglia di stare vicino al partner appartenente ad un'altra nazionalità. Potrebbe essere lavoro. Potrebbe essere il desiderio di espandere le proprie possibilità in futuro o mostrare a te stesso che ce la puoi fare. Le motivazioni possono essere innumerevoli, ma la cosa importante è: senza essa è impossibile andare avanti. Capiteranno i momenti in cui vorrai lasciar stare tutto e non occuparti più il cervello con queste parole, regole, frasi... e molta gente lo fa. Ma non tu, perché sarai guidato da una motivazione solida che ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi. 

Regolarità

Se dedichi alla lingua un'ora alla settimana, difficilmente la impari in tempi brevi. Credo che in una giornata di 24 ore si può tranquillamente dedicare 30-60 minuti alla lingua. Se hai difficoltà con l'organizzazione, inizia a pianificare tutto in un'agenda. Pianifica la tua giornata e vedi dove si può "infilare" questa oretta di studio. A parte questo, cerca di circondarti dalla lingua nella tua vita quotidiana. Puoi persino cercare di pensare in lingua che desideri imparare!

Comunicazione

Un'altra apparente banalità senza la quale non si può fare a meno: la comunicazione. Bisogna costantemente mettere in pratica le tue conoscenze con un'altra persona. Può essere un madrelingua o semplicemente un altro studente come te con cui vuoi praticarla - basta che diventi una parte della tua vita quotidiana. Puoi chattare su Facebook or parlare al telefono, scambiarsi i messaggi vocali o, se si è la possibilità, parlare dal vivo, ma comunicando non solo ti abitui a parlare la lingua, ma cresci insieme con essa: come ben sappiamo, le lingue si sviluppano, cambiano, crescono. E bisogna farlo insieme con esse! Ci sono tantissimi siti gratuiti e non, che ti permettono di parlare con le persona dell'altra parte del mondo. Viviamo nel XXI secolo, approfittane!

Metodi di studio

Ognuno di noi apprende in modi diversi. Quindi, quel che va bene per uno può essere un ostacolo per l'altro. Tuttavia, ci sono vari metodi in cui si può veramente imparare una lingua...

  1. Ascolto. E', forse, il modo più preciso e garantito per imparare una lingua. Fateci caso: i bimbi, quando crescono, piano piano iniziano a parlare. A quell'età nessuno gli insegna mai le regole grammaticali, né gli fanno leggere i libri difficili. Crescono circondati dalla voce dei genitori che gli parlano, sentono le canzoncine, imparano giocando e comunicando.  Quindi, per abituarsi al suono della lingua, ai contesti in cui può essere usata una determinata parola o frase - è fondamentale ascoltare. Tutto. Dunque, consiglio fortemente di iscriversi al Netflix perché, se state imparando una lingua, sono i soldi ben spesi. 
  2. Lettura. Perché puoi comprare tutti i libri di grammatica che vuoi ma non necessariamente impari la lingua. Invece, più leggi i testi letterari, più la lingua si consolida dentro il tuo cervello, e la impari senza alcun problema. Chiedi qualsiasi persona-madrelingua come si può migliorare una lingua in brevi tempi e ti risponderà: leggi. Più che puoi. Anche se non vi pazzo per la lettura, trova quel che ti piace. Favole? Fantascienza? Blog? Giornali? Trova quello che ti appassiona e leggi, leggi, leggi (così migliori anche le tue conoscenze nell'ambito interessato, aldilà della lingua).
  3. Scrittura. Anche se stai agli inizi, puoi già praticare la scrittura, di qualsiasi tipo. L'esempio più banale è aprirti un blog, anche anonimo, se non vuoi che lo leggano le altre persone. Scrivi appunto di quel che ti piace, e scrivendo, fai le ricerche delle parole, sinonimi e contrari, frasi utili e modi di dire. Insomma, metti la lingua in pratica.
  4. Metodo classico. Se sei tradizionalista nello studio, e preferisci studiare con i libri di grammatica ecc., ben venga - ma non dimenticarti che la lingua va capita e compresa. Puoi sapere tutte le regole grammaticali del mondo, ma se non li capisci, non li saprai applicare in pratica. Dunque, studia, approfondisci e, anche se andrai più lentamente del previsto, la qualità del risultato sarà più alta.

Goditi il processo

E' più un suggerimento psicologico che pratico, ma è altrettanto utile. Noi, esseri umani, tendiamo sempre ad avere un risultato immediato, non vogliamo aspettare ed impegnarci troppo, e se in breve tempo non otteniamo il risultato desiderato, ci arrendiamo. Bisogna capire innanzitutto che imparare una lingua straniera è un processo lungo che richiede tanta pazienza. Non spaventarti se non riesci a vedere i risultati subito: a lungo andare capirai che hai fatto un grandissimo salto avanti, l'importante è non fermarti. Direi che, in una lingua, non può essere un "punto d'arrivo", in quando essa, come detto prima, sta in un continuo sviluppo. Dunque, non concentrarti troppo sul risultato, ma goditi il processo: è sempre bello conoscere altre culture, viaggiare, parlare, scoprire.

Link utili

  1. Duolingo. Molti di voi, probabilmente, hanno sentito di questa iconcina verde che permette di imparare le lingue in modo gratuito e piacevole, sotto forma dei giochi, in cui guadagnate i punti e salite pian piano da un livello a quello successivo, aumentando la difficoltà degli esercizi, che possano essere ascolto, lettura, scrittura e conversazione.
  2. YouTube. Non a caso lo chiamano "il TV dell'ultima generazione". Inutile dire che offre migliaia di video in varie lingue da sentire con o senza sottotitoli, che sono accompagnati dalla spiegazione di un docente, o semplicemente servono per trascorrere tempo con piacere.
  3. Podcasts. Esistono decine di podcasts sia su Spotify (che si può sentire solo nella versione cellulare), o su iTunes che diano le lezioni di varie lingue.
  4. PenPal. Esistono tantissimi siti che offrono lo scambio di messaggi, email, persino le lettere vere tra le persone di tutto il mondo. 

Ecco un'iconografia interessante che ho trovato su Pinterest e la quale potrebbe essere interessante anche per te...