Fall in love with Lviv

In italiano lo chiamano Lviv, Lwow o Leopoli. Almeno sono le versioni che sentì dire io in tutti questi anni per descrivere la città, situatasi all'ovest d'Ucraina, e la quale è considerata una delle città più belle e ricche del paese. Non è la prima volta che visito Lviv  (per chiamarla, userò questa parola, che per me è più comoda), ma è sempre colorata, sorprendente e vivace. Esteticamente, alcune strade e piazze richiamano quelle di Polonia - Lviv per tanto tempo fu sotto l'autorità della confederazione polacco-lituana. Molti abitanti infatti capiscono la lingua polacca, e sembra che qui trovi la fusione di queste due realtà. Il motivo per cui mi piace Lviv sta nel fatto che è la città, pur essendo molto antica, conserva lo spirito giovane ed artistico. I graffiti sulle mura, gli artisti per strada, numerosissime mostre ed esibizioni: la città promuove attivamente lo sviluppo culturale, il turismo e la storia. 

Ma non è solo una città ricca artisticamente: contenendo in sé varie caratteristiche di culture diverse, offre anche una scelta abbondante di piatti tipici locali. Abbiamo mangiato in un ristorantino vicino al teatro d'opera di Lviv, sulla Svobody av. Un posto piccolino fatto in stile tipicamente Ucraino: le cameriere in vyshyvanka, i dipinti sulle mura che rappresentano i momenti storicamente importanti per la storia del paese, rushiky sui tavoli - insomma, entrando lì ti senti immerso nella cultura locale. Anche il menù è straordinariamente abbondante: qualunque piatto prendi, gusti i sapori ucraini, freschi e saporiti. Dal borsch ai deruny

COSA FARE A LVIV?

  • Prendere in una caffetterie locali il caffè più antico e buono del paese. 
  • Assaggiare il miglior strudel viennese nel cuore della città.
  • Portare a casa souvenir originale e buono - una barretta e/o figurina di cioccolato dal "Lviv Handmade Chocolate".
  • Provare la migliore birra artigianale della città e visitare il museo della birra.
  • Visitare una delle più antiche farmacie del mondo. 
  • Godere musica dal vivo sulla Svobody av. e artisti di strada sulla Rynok square.
  • Perdersi tra le numerose stradine della città ammirando l'architettura delle chiese gotiche.

LOOK: DRESS PIAZZA ITALIA | SHOES ALDO | WATCH DANIEL WELLINGTON | BACKPACK FLORENCE LEATHER | CHAIN PILGRIM | SUNGLASSES MARC JACOBS | BRACELET PANDORA